Gin tonic, storia del cocktail della settimana di Italian Tapas

L’incredibile storia del Gin tonic, il cocktail della settimana

giugno 9th, 2017 Posted by aperitivo, cocktail 0 thoughts on “L’incredibile storia del Gin tonic, il cocktail della settimana”

Il Gin Tonic, nostro cocktail della settimana, è uno dei drink più amati e interessanti della storia. Ma non tutti conoscono la sua incredibile storia. Ve la raccontiamo insieme a un paio di suggerimenti sulle varianti che potrete assaggiare al bancone.

C’è un motivo per cui dice che il Gin Tonic sia “un’ottima cura”, tutti gli elementi del cocktail siano stati infatti creati o usati da medici con intenti curativi.
Questa è la storia: l’olandese Franciscus de la Boe inventa il gin nel 1650 all’Università di Leiden, mentre è intento a trovare un modo per far assimilare ai suoi pazienti tutti i benefici che la bacche di ginepro avrebbero dovuto avere per la circolazione sanguigna.
Altrettanto originale la nascita dell’acqua tonica. Nel XVIII secolo, nelle colonie dell’India e dell’Africa, gli inglesi iniziarono a miscelare acqua e chinino in dosi elevate come trattamento della malaria. In seguito, per contrastare il gusto amaro e rendere la bevanda più piacevole, si diffuse l’uso di aggiungervi altre bevande aromatiche, preferibilmente gin.
Era appena nato uno dei long drink più apprezzati e diffusi ancora al giorno d’oggi.
Lo stesso limone, altro elemento fondamentale del cocktail, è stato a lungo usato sulle navi inglesi come fonte di vitamina C per evitare che i marinai si ammalassero di scorbuto.
Non è quindi un caso che dall’unione di queste “tre medicine” nasca lo straordinario e benefico cocktail chiamato “Gin Tonic”.

Potete quindi berlo così, nella sua versione originale, magari con la variante di un gin particolare, oppure gustare il Gin-ger tonic, la variante di Italian Tapas fatta con gin aromatico, estratto di ginger, estratto di mela verde, gocce di angostura e ovviamente acqua tonica.

 

Tags: , ,

No comments yet. You should be kind and add one!

Leave a Reply