Italian Tapas: intervista a Chef e Barman

Italian Tapas: intervista a Chef e Barman

luglio 19th, 2018 Posted by cocktail, menù, tapas 0 thoughts on “Italian Tapas: intervista a Chef e Barman”

Dalle pagine di Firenze Spettacolo riprendiamo l’intervista ai nostri Giulio e Jacopo.

<<Doppio incontro con Giulio Scheggi, Chef di Italian Tapas, e Jacopo Tacchinardi, barman; entrambi “arruolati” al timone del vivace locale creato da Marco Laporta nel celebre quartiere dell’Oltrarno.

La cosa che hai fatto della quale sei più orgoglioso e quella che (eventualmente) non rifaresti.
Giulio Scheggi: L’esperienza dell’ALMA (scuola di cucina), il momento più interessante del mio percorso formativo. Non rinnego niente di quello che ho fatto, ripeterei tutto, altrimenti non sarei qui dove sono ora, no?
Jacopo Tacchinardi: Sono contento di aver costruito la mia carriera facendo gavetta, senza mai “vendere l’anima” alle grandi lobby, e provo un immenso piacere nel fare bene il mio lavoro, ristoratore a 360°!

Ingredienti e ricetta per un locale di successo.
G.S. Lavoro, impegno, dedizione e tanta tanta passione. Un mestiere che impegna molto. Se non ti approcci con le migliori intenzioni penserai sempre a quello che ti stai perdendo e non a quello che stai dando agli altri…
J.T. Un locale per far bene deve partire da un’intuizione geniale, sguardo al futuro ma rispetto per il passato e soprattutto un’anima capace di aggregare le persone.

Il vostro locale spiegato con poche parole semplici a chi non vi conosce…
G.S. Stiamo cercando di rendere il concetto Tapas più italiano. La sfida è coniugare la nostra tradizione con una forma di ristorazione non classica, che trova nella condivisione del piatto il suo aspetto principale.
J.T. Il bar di Italian Tapas è un giovane, amante della sperimentazione. Alla base una cambusa semplice e materie prime di qualità, per cocktail sempre nuovi o reinventati.

La vostra “specialità”…
G.S. Tra i molti piatti di cui vado fiero ne scelgo due: “lingua fritta in farina di castagne con rape rosse e senape” e “gnudi ricotta e ortica ai gamberi”.
J.T. Quelli più apprezzati sono le varie versioni dello Spritz, la nostra sangria (bianca, rossa e rosè), il Porretta Mule, una specialità! …>>
Leggi l’intervista completa su Firenze Spettacolo o direttamente sul cartaceo in edicola e luglio e agosto.

Tags: , , , , , , , ,

No comments yet. You should be kind and add one!

Leave a Reply